Firme e scritture nell’ambito della grafologia dell’arte

Paleografia artistica in un percorso di attribuzionismo delle opere d’arte

grafologia dell’arte, arte contemporanea, arte antica, arte moderna, critica dell’arte, attribuzionismo, perizie d’arte, perizie grafologiche, perizia su firme d’arte, perizie su scritture nell’arte, attribuire un’opera d’arte, perito d’arte, stime e perizie d’arte

Firme e scritture nell’arte, il nuovo video è disponibile interamente gratis su YouTube. Tratto dalla conferenza del seminario di circa due ore del dr. Luigi Di Vaia, esperto d’arte e grafologo dell’arte, che ha messo appunto un sistema metodologico di attribuzionismo delle opere d’arte basato sulla grafologia dei segni pittorici, nel video del seminario sono esplorati a grandi linee l’indice Limen, molto importante per le perizie d’arte, l’evoluzione delle firme dal medioevo ad oggi, ma anche la paleografia artistica e come scrivevano già gli antichi artisti nelle loro opere d’arte. Interrogarsi sulla scrittura nell’arte è fondamentale per risalire alla vera altezza cronologica di un’opera, alla sua collocazione geografica e soprattutto riuscire a risalire al suo autore, scuola o cerchia. Il seminario fa parte di un più ampio ciclo di conferenze e corsi della Grafologia dell’Arte a cura dell’accademia di alta formazione, il cui docente dr. Luigi Di Vaia è il promotore della nuova disciplina di attribuzionismo d’arte (della durata di tre anni) basata sulle perizie d’arte su base grafologica.


La Grafologia dell’Arte è la scienza delle perizie d’arte su base grafologica, ove vengono indagati segni di atti e gesti grafici canonici ed inconsci (i gesti fuggitivi) che sono intimamente legati ad un autore, alla sua scuola, al suo metodo-tecnica e alla sua scrittura. 

Il grafologo d’arte può emettere certificato grafologici C3G, può redigere perizie grafologiche su firme artistiche, ma anche stilare perizie attributive lì dove non vi siano firme, riuscendo a rintracciare l’autore ed attribuire una classificazione di scuola-cerchia anche solo tramite gesti e movimenti del ductus pittorico. 

In Grafologia dell’Arte si studiano i classici autori dell’attribuzionismo dalla scuola di Vienna ad oggi con particolare riferimento alla firmologia e tutto ciò che concerne la scienza delle firme nell'ambito artistico ma anche l'uso di particolari tipi di indici per attribuire l'altezza cronologica e la collocazione geografica corretta al fine di risalire, tramite un’indagine grafologica sul ductus pittorico, al vero autore di un'opera d'arte. il grafologo d'arte è un perito capace di discernere i veri dai falsi nell'ambito dei disegni, delle opere pittoriche, delle sculture e di molte altre opere d'arte che durante i secoli hanno visto molti falsificatori. Oggi il mercato dell'arte per come è strutturato risente moltissimo delle falsificazioni e sempre di più si chiede al perito di attribuzionismo d'arte una tecnica sottile e scientifica di indagine per dirimere questioni forensi nell'ambito della criminologia dell'arte come la falsificazione di grandi opere d'arte immesse sul mercato per il riciclaggio del denaro sporco.

Dr. Luigi Di Vaia – perito grafologo d’arte, docente di grafologia dell’arte, grafologo morettiano e jaminiano, dirigente del dipartimento perizie e stime della casa delle aste londinese Novisburgh, direttore del museo DAMA.